Eusebio sicuro: “Edin presto tornerà a fare gol” (RS Il Messaggero – A.Angeloni)

 In Il Messaggero, Rassegna Stampa

EUSEBIO Il tecnico abruzzese nel presentare la sfida ai bergamaschi è sicuro sul bosniaco, che tornerà più forte di prima

EUSEBIO“La Roma dovrà giocare con fisicità e aggressività”. Di Francesco sceglie le armi dell’Atalanta, quasi “sorvolando” sulla propria indole: squadra tecnica e leggera, bella e poco sporca. Ha volte ha mostrato il fisico: lo dimostrano i gol sulle palle inattive, la statura di gente come Dzeko, Nzonzi e Fazio, più l’impeto di Manolas. «Ho molta stima di Gasperini. Prevedo una sfida molto combattuta sotto ogni punto di vista: l’Atalanta contro le grandi ha sempre fatto bene. Dovremo essere bravi a imporre il gioco nonostante le loro qualità.”

“Non ci dobbiamo spostare quando vengono a prenderci, dobbiamo accettare lo scontro fisico con la capacità di sfruttare la bravura dei nostri di andare in profondità approfittando degli spazi che lasceranno. Loro proveranno a fare la stessa cosa con noi, sarà una partita aperta in un terreno di gioco non facile».

LE RINUNCE – Terreno dove Di Francesco lo scorso anno ha cominciato con una vittoria il suo percorso giallorosso, e dove la Roma ha vinto anche sotto la neve. Il problema è dover rinunciare a qualche pezzo pregiato, vedi Under, e poi c’è chi non sta benissimo, Florenzi. Chi va a destra? DiFra usa la pretattica. Il favorito resta Zaniolo, poi a cascata Kluivert e Schick. Il ceco parte ancora un passo indietro a Dzeko nel ruolo di centravanti. “Edin si è allenato bene, sa che deve trovare la continuità e per lui sono importanti i gol. Che in genere sono il termometro dell’umore di un centravanti. E’ un giocatore per noi che prima di tutto sa giocare a calcio, mandare i compagni in porta e sa far girare la squadra. Poi, è normale: deve tornare segnare. E sono convinto che tornerà a farlo molto presto“. Proprio i gol di Dzeko (e non solo) dovranno essere l’elastico per rilanciarsi in zona Champions e la concorrenza è di buon livello. “L’Atalanta è un avversario temibile per il quarto posto, anche perché non ha le coppe europee“.

E poi c’è il Milan, che la Roma dovrà affrontare domenica prossima e magari oggi un pensierino ai diffidati (Nzonzi, Lorenzo Pellegrini e Cristante tra i centrocampisti e Fazio tra i difensori), Eusebio, lo dedicherà. “Affronteremo l’Atalanta con la formazione migliore, scelte in base ai diffidati al momento non ne faccio“.Molto bene.

SEGUI IL SITO DI PASSIONEROMA.IT

SEGUI LA PAGINA FACEBOOK

ARTICOLI CORRELATI